25.00

Pietro Berra
Il contrabbandiere di libri
Romanzo
Isbn 978 88 94 613 41 4
370 pagine
25,00 €
Collana i libri di Tipografia Helvetica


Descrizione

In un periodo cruciale per la nascita dell’Europa moderna, a cavallo dei moti del 1848, si incrociano attorno ai torchi della Tipografia Elvetica di Capolago i destini di una serie di personagi che hanno gettato le basi dell’Italia unita, della Costituzione svizzera, della Croce Rossa Internazionale e… del tiramisù. Il protagonista principale di questo romanzo storico, Luigi Dottesio, fu un martire della libertà di stampa. Organizzò il contrabbando dei libri vietati dagli austriaci e ritenuti invece da Giuseppe Mazzini “l’arma più potente” a disposizione dei rivoluzionari, avvalendosi degli “spalloni” attivi sui monti tra il Canton Ticino e il lago di Como nonché di una rete di librai militanti diffusa in tutto il Lombardo-Veneto. La modernissima storia d’amore interclassista che lo lega a Giuseppina Bonizzoni, donna più grande di lui, madre di sei figli e patriota irriducibile, è il filo rosso che attraversa un Risorgimento sottratto alla retorica e riscoperto come un formidabile incubatore di ciò che siamo ogi, nel bene e nel male.

Pietro Berra 

Nato a Como nel 1975, giornalista al quotidiano “La Provincia”, è responsabile dell’inserto culturale “L’Ordine”. Ha pubblicato una trentina di volumi tra poesia, narrativa e sagistica. Tra i più recenti: la silloge “Su questa pietra” (2021) e la guida “Da Plinio a Volta. Itinerari d’autore sul lago di Como” (2023). Si occupa di narrazione e rigenerazione dei paesagi culturali con l’associazione Sentiero dei Sogni.